Abusi su pazienti minorenni, arrestato medico sportivo: atleti tentati durante le visite

L’accusa è molto grave e respinta dall’interessato, che ha negato ogni addebito anche durante l’arresto. Un medico sportivo di 69 anni della provincia di Caserta è stato tenuto in manette e posto agli arresti domiciliari con l’accusa di aver abusato ripetutamente dei suoi pazienti minorenni.

I comportamenti illeciti sarebbero avvenuti all’interno dell’ufficio del professionista, dove le ragazze si sono recate per le visite necessarie al rilascio dell’attestato per l’inizio dell’attività agonistica. In particolare, sogno cinque episodi ricostruiti di abusi sessuali, tutti contro ragazze minorenni, che sarebbero avvenuti tra ottobre e dicembre 2021. La 69enne avrebbe commesso ripetuti palpeggiamenti su seni, glutei e genitali delle pazienti.

Il medico è stato raggiunto questa mattina dalla Polizia di Stato di Caserta, che ha eseguito l’ordinanza del gip emessa su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere. Gli agenti lo hanno fermato all’interno della sua abitazione per poi perquisire l’appartamento e lo studio, dove sono stati sequestrati supporti informatici che verranno analizzati nel proseguimento delle indagini per accertare eventuali altri casi di violenza sessuale nei confronti dei pazienti.

L’indagine è iniziata alcuni mesi fa dopo aver monitorato i social media. Gli inquirenti della squadra cellular di Caserta hanno infatti accertato la presenza di commenti relativi al medico, tra i pochi a Caserta a rilasciare attestati per attività sportiva, contenenti allusioni a comportamenti scorretti nei confronti dei pazienti. Da quelle parole sono nate le prime indagini: è emerso subito che circolavano da anni ‘voci’ sul medico circa presunti abusi sui pazienti, ma nessuna prova period mai emersa.

Dai social si è poi passati ai ‘fatti’. Le show a carico del medico sportivo, 69 anni, si sono irritate con i primi ricoveri fatti agli inquirenti da singole vittime, convocate in questura. Secondo quanto emerso dalle testimonianze, per alcuni inizialmente l’atteggiamento del medico sarebbe stato normale, per poi capire che erano stati oggetto di illecite attenzioni dopo averne parlato con i loro fidanzati; per altri, che non avevano formalmente riferito quanto accaduto, l’intenzione del medico period chiara fin dal primo momento.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.