Al Madre di Napoli le mostre Ferdinandea e Bellezza e Terrore – Artwork

(ANSA) – NAPOLI, 23 GIU – Doppia offerta per l’property al Madre all’insegna della storia e della memoria: inaugurano il 24 giugno le mostre ‘Clément Cogitore – Ferdinandea’, in anteprima internazionale, e ‘Bellezza e Terrore: i luoghi’ del colonialismo e del fascismo’, a cura della direttrice artistica del museo d’arte contemporanea Kathryn Weir.

Nella prima (fino al 12 settembre) l’artista francese indaga, attraverso filmati in 16 mm, video, fotografie e documenti storici, sull’emergere e l’affondamento di un’isola vulcanica apparsa nelle acque del Mediterraneo tra Sicilia e Tunisia nel 1831 e scomparsa dopo sei mesi. Oggi a otto metri sotto le onde, Ferdinandea potrebbe in qualsiasi momento riemergere a seguito di un’ulteriore attività sismica. La presidente della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee Angela Tecce ha presentato anche ‘Bellezza e Terrore’, una mostra che parte dalla Napoli degli anni Trenta e Quaranta con opere d’arte basate su ricerca, architettura e materiali d’archivio. Il progetto che riflette sulla Mostra d’Oltremare (inaugurata a Napoli il 9 maggio 1940) esplora attraverso gli occhi di artisti e pensatori contemporanei la storia e l’eredità contemporanea della violenza intrecciata di colonialismo e fascismo, a cento anni dalla sua nascita. Tra le storie raccontate anche quella di sessanta donne, uomini e bambini, trasportate da Etiopia, Somalia ed Eritrea e costrette a partecipare alla realizzazione della mostra per poi apparire nel suo “villaggio indigeno”. Commissioni nuove opere a Rossella Biscotti, Sarah Abdu Bushra & Dawit Seto, Alessandra Cianelli, Leone Contini, Decolonizing Structure Artwork Analysis (DAAR), Binta Diaw, Theo Eshetu, Délio Jasse, Giulia Piscitelli e Justin Randolph Thompson (fino al 26 settembre).

Il 24 giugno la giornata internazionale di studio “Napoli – Balcani | 1940 – 2020: L’eredità materiale del colonialismo fascista alla Prima Esposizione Triennale delle Terre Italiane d’Oltremare”, organizzata dal centro André-Chastel della Sorbonne Université e dal museo Madre. (MANEGGIARE).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.