Allenatore Anita Alvarez: ‘Non sono intervenuti i bagnini’

Le immagini di Anita Alvarez, una 25enne americana, priva di sensi in acqua dopo il suo esercizio di nuoto sincronizzato, hanno scosso il mondo dello sport e non solo. Per fortuna l’episodio, avvenuto ai Mondiali di Budapest, ha avuto un lieto nice. Il suo coach Andrea Fuentes si è tuffato in acqua per portarla in salvo e consegnarla ai sanitari. Anita, dopo una notte in ospedale, ora sta bene.

Fuentes su Instagram: “Superiamo i limiti senza accorgercene”

L’allenatore della squadra statunitense, lo spagnolo Andrea Fuentes, ha commentato quel drammatico momento con una story su Instagram. “Anita sta bene, i medici hanno controllato tutti i parametri vitali ed è tutto normale: battito cardiaco, ossigeno, livelli di zucchero, pressione sanguigna. A volte dimentichiamo che questo succede in altri sport di alta resistenza. Maratona, ciclismo, cross nation; abbiamo tutte immagini viste in cui alcuni atleti non arrivano al traguardo e altri li aiutano advert arrivarci. Il nostro sport non è diverso dagli altri, solo che si svolge in piscina, superiamo i limiti e a volte non ce ne accorgiamo. Anita ora si sente bene e i medici dicono che anche lei sta bene. “


Ai giornali spagnoli: “Nessun bagnino si è tuffato”

Fuentes, poi, ha aggiunto ai giornali spagnoli (Marca e As): “Sono saltato in acqua perché ho visto che nessun bagnino lo faceva. Ero un po’ spaventato perché lei non respirava. Quando l’ho vista affondare ho guardato il bagnini, ma ho visto che erano spaventati. Non hanno reagito. Ho pensato: “Allora ragazzi? Il mio riflesso si spegne velocemente, sono così, non posso semplicemente guardare. Non l’ho elaborato, saltò e scese. Penso che sia stata l’apnea più pazza e veloce che abbia mai fatto nella mia carriera. L’ho preso e l’ho sollevato, ovviamente period pesante, non è stato facile. “

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.