Bambini con afta epizootica – PianetaMamma.it

Il contatto con la natura e gli animali è una delle esperienze che piacciono di più ai bambini, infatti ora ci sono tante fattorie didattiche e tanti parchi tematici dove gli animali sono i protagonisti e si può interagire con loro. Ma a volte ci sono delle insidie ​​dietro a pecore, mucche e conigli. Vediamo insieme cos’èbambini con afta epizootica e come si diffonde.

l’afta epizootica è un tipo di afta tipico degli animali, che colpisce bovini, suini e ovini, ma anche alcuni animali selvatici come cervi, cammelli, elefanti… È un virus molto contagioso, che si trasmette per contatto diretto con un animale infetto . Questo contatto può avvenire anche tramite ingestione di latte per esempio da una mucca infetta (così succede ai vitelli), ma anche per by way of aerea (il vento può portare il virus). Negli animali si verificano spesso le febbri e, naturalmente, quelle famose afte in bocca (ma anche in altre zone del corpo) che, essendo dolorose, spesso impediscono la normale alimentazione. Knowledge la facilità di trasmissione, ilbambini con afta epizootica.

Se gli adulti non sono praticamente mai colpiti dall’infezione da virus dell’afta epizootica, i bambini sono molto più a rischio. Il modo più comune per essere infettati da questa malattia virale è ingerire latte contaminato, ma è anche possibile essere infettati dal contatto diretto con l’animale.

Per questo è importante offrire a figli latte sempre pastorizzato o comunque cotto oltre i 50 gradi (temperatura a cui il virus non resiste più) e non venire a contatto con animali sconosciuti.

UN bambino infettato daafta epizootica hanno sintomi che si manifestano dopo un periodo da quattro a otto giorni e che iniziano con debolezza, dolori muscolari, febbre.

Poi il afte in bocca, e le guance, la bocca e la lingua sono rosse e gonfie. Può succedere che afte, che sono piccolo ulcere, compaiono anche su altre parti del corpo, soprattutto se il contatto è stato fisico. A differenza di quanto accade per gli animali, che spesso rischiano la vita (soprattutto i vitelli che bevono latte infetto), per i bambini la prognosi è buona e si tratta solo di intervenire sui vari sintomi per alleviarli.

Il modo migliore per tenere lontana l’afta epizootica è, come abbiamo detto, non bere latte fresco non pastorizzato e stare lontano da animali sconosciuti. Se vuoi che i tuoi bambini siano a contatto con gli animali, scegli gli allevamenti abituati a questo tipo di attività o vai nei parchi dove animali vengono controllati regolarmente.

Nonostante il rischio per la salute umana è praticamente nulla, come ricorda l’Istituto Superiore di Sanità, numerosi sono stati gli interventi per debellare l’afta epizootica, comprese le campagne di vaccinazione. Oggi si preferisce fermare sul nascere i focolai, uccidendo immediatamente gli animali infetti.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.