Cala il sipario sulla mostra “Emotional & sport”.

È calato il sipario sulla rassegna “Emotional & sport” organizzata da “Emotional studio & extra srl”, che ha tenuto compagnia ai tanti visitatori e professionisti dall’11 al 23 giugno presso l’ex Convento Teatini di Lecce.

Uno degli organizzatori period entusiasta Carmen De Gironimo: “Abbiamo creato quello che volevamo, una combinazione di tante cose messe insieme, tutto questo spiega come lo sport unisce, aggrega, crea condivisione e messaggi di valori davvero importanti, questo è l’evento finale in cui parleremo e ci divertiremo tutti insieme e lì saranno sorprese”.

Nell’ultimo spazio appuntamento al Convegno dal titolo “Il calcio è emozione – dal settore giovanile al professionismo”. Tra i relatori c’period l’avvocato di diritto sportivo Lucia BiancoSalento doc, che parla dell’evento ma anche del Lecce in Serie A: “Un evento bellissimo, mi ha emozionato fin dall’inizio della sua organizzazione con Carmen De Gironimo, e devo dire che sono due parole inscindibili: sport ed emozione. Lo sport è ricco di emozioni, ogni fase dello sport, sia quello praticato che quello degli operatori; questi sono messaggi da trasmettere ai più piccoli.
Il Lecce è tornato nella categoria superiore quindi quest’anno vedremo un campionato bellissimo, speriamo che lo vivano da protagonista, sosterremo sempre i giallorossi a prescindere dalla categoria ma siamo felici che siano tornati in serie A “.

Punta di diamante dell’intera manifestazione è stata la mostra “Un secolo di calcio azzurro” organizzata dall’Associazione S. Anna, che ha esposto magliette e cimeli che hanno creato un combine di emozioni tra la storia e i ricordi della Nazionale italiana, ha parlato Domenico Fracchiolladirettore generale della Virtus Francavilla: “Molto bello, queste sono cose che mi affascinano particolarmente, devi conoscere la storia; la mostra però fa parte di un viaggio di una nazione e di un popolo che ogni anno sa riconoscere la storia del paese e dello sport, è bello anche vedere le maglie storiche degli anni ’50 e poi il grande Toro fa sempre un effetto particolare “.

È proprio il caso di dire: buono il primo per un evento che ha sicuramente tutte le carte giuste per avere un seguito.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.