Come proteggere i capelli al mare: prodotti e consigli

Il danno che subisce il capello quando è in vacanza al mare è paragonabile a quello subito dalla pelle. Oltre al colore, che vira e sfuma, i capelli si seccano e si disidratano, si impoveriscono e si assottigliano. La sua cuticola è danneggiata e lo stato generale di invecchiamento accelera. Per questo proteggere i capelli in riva al mare diventa un momento prezioso e irrinunciabile nella magnificence routine delle vacanze. Una routine fatta di prodotti chiave, creati advert hoc per la stagione estiva, e comportamenti da seguire. Un decalogo composto da facili precetti di bellezza: difendere il capello e migliorarne l’aspetto, prevenendo l’effetto crespo e le doppie punte.

Segui una cura dei capelli completa: dal siero all’olio

Proprio come si applica il siero e la crema sulla pelle e poi si stende la crema solare protettiva, lo stesso avviene con i capelli. Fare scorta di tutti quei prodotti, siero, olio, emulsione inclusa, che nutrono e idratano i capelli quando sono asciutti. Quindi aggiungi i trattamenti appositamente studiati per proteggerlo dai raggi solari. Quei prodotti che creano un movie che isola la fibra dai liquidi e dagli agenti atmosferici che possono danneggiarla. Proprio come Ten in One Miraculous Oil in Cream di Medavita: composto da filtri solari UVA e UVB e formulato con miele di manuka, avocado, aloe vera e cocco, si stende prima e dopo l’esposizione al sole.

Lavati i capelli al contrario

La routine di lavaggio dei capelli inversa, ovvero il protocollo di bellezza che suggerisce di lavare i capelli al contrario, è il modo migliore per detergere i capelli in property. Un modo per dare priorità ed enfasi al trattamento, dal balsamo alla maschera che fornisce idratazione e nutrimento, piuttosto che detersione. L’inversione dei tradizionali passaggi di pulizia che offre particolari benefici ai capelli disidratati, tipici della stagione. Balsamo e maschera vengono applicati prima dello shampoo per dare loro il tempo di agire, facendo penetrare meglio i loro principi attivi. Vengono scelti in base al tipo e allo stato di salute dei capelli: nutrienti, leviganti, idratanti o protettivi del colore – come la nuova Shade Safety Construction Restoring Masks di La Biosthetique.

Lo shampoo, poi, da utilizzare come ultimo passaggio della detersione, rimuove ogni residuo della scrostata precedente ed evita il rischio di appesantire e opacizzare il capello. Le formule idratanti sono le migliori per rigenerare i capelli dopo l’esposizione al sole. Franck Provost Shampooing Hydratant, con acqua di cocco e olio di chia, ripara la fibra capillare preservando l’equilibrio idrolipidico.

Un getto di acqua fredda per finire il lavaggio

Quando il lavaggio dei capelli – eseguito al contrario – è terminato, è consigliabile chiudere il processo con un getto di acqua fredda che va a sigillare le punte, accentuandone la lucentezza. Dopo aver tamponato i capelli con un asciugamano senza strofinare, l’applicazione di uno spray senza risciacquo aiuta a migliorare la pettinabilità dei capelli. Hair Radiance Keratin Spray di Freshly Cosmetics, a base di cheratina vegetale estratta dal carciofo, ripara la struttura del capello.

Questo contenuto è creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.