Equitazione, attacchi Mondiali ai Pratoni del Vivaro

Al Centro Federale in provincia di Roma, dal 22 al 25 il mondiale con 36 piloti e 16 nazioni al through. L’australiano Boyd Exell e l’Olanda nell’evento a squadre sono i favoriti

Una grande festa sportiva. Non c’è definizione migliore per lo spettacolo che i Pratoni del Vivaro propongono nell’ambito dei Campionati Mondiali FEI 2022. Dopo aver visto il trionfo di Yasmin Ingham e della squadra tedesca nel mondiale, dal 22 al 25 settembre sarà la volta del mondiale d’attacco.

Completo

Nel complesso, la vittoria di Ingham è stata del tutto inaspettata su Banzai du Loir. Argento per la tedesca Julia Krajewsky su Amande de B’Néville (26.0) e bronzo per il neozelandese Tim Worth (Falco), con 26.2. Il grande favorito Michael Jung è arrivato quinto su Fisher Chipmunk (26,8). A squadre oro per la Germania (95,2), argento per gli Stati Uniti (100,3) e bronzo per la Nuova Zelanda (100,7).

Attacchi mondiali

Si sono conclusi con grande entusiasmo e partecipazione di pubblico i mondiali al completo (40mila spettatori con un picco di 22mila nella spettacolare prova di cross nation), al through i campionati mondiali di boutique con il canonico “Horse Inspection”, a seguire dressage, e poi concluso con gare di maratona e coni.

Legamento

Il mondo degli attacchi si svolge alla guida di una carrozza attaccata a una squadra di quattro cavalli. Ci sono tre gare per una classifica combinata di dressage, maratona e cono. Il dressage si svolge all’interno di un rettangolo in cui l’attacco deve eseguire alcune determine obbligatorie. La maratona è un vero e proprio rally ed è divisa in due fasi con una prova finale che prevede il superamento di vari ostacoli tra guadi, forti dislivelli e veri e propri labirinti. Infine, la prova dei coni è uno slalom cronometrato tra venti passaggi obbligati costituito da coppie di coni sormontati da una pallina. La somma dei punti acquisiti nelle tre show determina la classifica finale. Nella prova di dressage si valutano precisione ed eleganza, nelle show di maratona e cono vengono assegnati punti di penalità per il ritardo sui tempi prescritti e per errori negli ostacoli.

La Coppa del Mondo

Trentasette piloti prenderanno parte all’evento in rappresentanza di sedici nazioni di tre continenti. Una disciplina particolare, ancora poco conosciuta nel panorama italiano, ma sicuramente avvincente e spettacolare. La splendida location dei Pratoni ha già ospitato gli incontri mondiali nel 1998, in occasione dei World Equestrian Video games. Il più accreditato della vittoria è l’australiano Boyd Exell, 50 anni, vincitore delle ultime cinque edizioni della Coppa del Mondo. Nei Check Occasions di maggio ai Pratoni è stato il francese Anthony Horde a portare a casa la vittoria. L’Italia sarà rappresentata solo da Luca Cassottana, atleta esperto con cinque partecipazioni ai Mondiali di singolare. I favoriti per la vittoria sono gli olandesi, che finora hanno conquistato dieci medaglie d’oro, di cui cinque di fila dal 2008 al 2016.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.