Ha abusato di atleti minorenni, un medico sportivo di 69 anni arrestato a Caserta

Almeno cinque episodi di violenza sessuale contro ragazze minorenni. E’ l’accusa a carico di CP, medico sportivo di 69 anni dell’entroterra casertano, raggiunto da un’ordinanza di custodia ai domiciliari emessa dal gip di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura sammaritana ed eseguita dalla Polizia di Stato di Caserta in quanto grave sospettato di violenza sessuale aggravata su minori. Le indagini svolte dalla Squadra Cell di Caserta e coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere hanno permesso di ricostruire che il medico, in occasione delle visite effettuate nel suo studio da ragazze minorenni per ottenere il rilascio dei certificati di e di robusta costituzione per l’attività sportiva agonistica, avrebbe commesso abusi sessuali, consistenti in ripetuti palpeggiamenti su seni, glutei e genitali. In particolare, nel corso dell’attività investigativa sono stati ricostruiti almeno cinque episodi di violenza sessuale perpetrati ai danni di altrettante vittime tra ottobre e dicembre 2021. Questa mattina il 69enne è stato rintracciato dalla Polizia di Stato di Caserta all’interno della sua abitazione e sottoposto a misure cautelari. Durante la perquisizione in casa e nello studio sono stati sequestrati supporti informatici che verranno analizzati nel proseguimento delle indagini.

Articolo precedenteEnrico Ajello nuovo direttore generale della Consob
Articolo successivoIn Svezia vince la destra, il premier Andersson si dimette

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.