Inaugurato al Bioparco di Roma il percorso “Animali della Bibbia”.



Gli “Animali della Bibbia. Un percorso per scoprirli al Bioparco di Roma”. Un viaggio per riflettere sulla bellezza del creato e sulla grande responsabilità che l’uomo ha nei confronti di tutti gli esseri viventi, inaugurato questa mattina al il Giardino Zoologico della Capitale e promosso dall’Ambasciata di Israele in Italia e dalla Fondazione Bioparco di Roma.

Il percorso, che attraversa i 17 ettari del Parco, è composto da punti di sosta con pannelli dedicati a undici specie animali selezionate citate nella Bibbia: scimmie, struzzi, leopardi, ippopotami, leoni asiatici, elefanti, asini selvatici, orsi bruni, anfibi, leoni, lupi, cicogne e pellicani bianchi. Ogni pannello presenta un’illustrazione dell’animale, una citazione dalla Bibbia a cura di Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, e un testo esplicativo. Per gli amanti del digitale è stato aggiunto un QR code, a cura dell’Ambasciata, con il quale è possibile accedere a una serie di informazioni sulla storia dell’animale in Israele, le caratteristiche del Paese che ne hanno favorito la diffusione e le iniziative. Israeliani per proteggere la loro sopravvivenza.

La Bibbia ci ha affidato la responsabilità del mondo, già agli albori dell’umanità – ha spiegato l’ambasciatore di Israele a Roma, Dror Eydar – e la tradizione ebraica, più di duemila anni fa, ha ulteriormente esteso il ruolo centrale di tutti noi nella conservazione dell’ambiente“. Sulla perfezione della Creazione e sulla responsabilità individuale della sua custodia, l’ambasciatore ha poi letto alcuni brani tratti dal libro dell’Ecclesiaste: «Osservate l’opera di Dio: chi può raddrizzare ciò che ha fatto curvare? – e poi continuò – quando l’Altissimo creò il primo uomo, lo prese e lo condusse a tutti gli alberi del giardino dell’Eden, e gli disse: Guarda le mie opere, come sono belle e degne di lode . Tutto quello che ho creato, l’ho creato per te. Assicurati di non rovinare e di non distruggere il mio mondo, perché se lo rovinerai, non ci sarà nessuno che potrà ripararlo dopo di te. ‘

Presente all’inaugurazione anche il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, il biologo Francesco Petretti, che ha sottolineato l’importanza del rapporto tra uomo e natura, ricordando che Israele, per la sua collocazione geografica, è il punto d’incontro di mondi diversi. da un punto di vista biologico, e lo stesso Bioparco ne custodisce una preziosa rappresentazione. Incentrato, invece, sul ruolo didattico e formativo del percorso Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghelloche ha ha sottolineato come l’iniziativa abbia il merito di avvicinare i più piccoli ai testi sacri nei momenti di svago. “Il ruolo degli animali nella Bibbia è fondamentale, da un punto di vista simbolico e sostanziale – ha aggiunto Dureghello – con questi percorsi sarà possibile cogliere tutti i tratti essenziali di questo rapporto simbiotico”. Della stessa thought l’assessore ai grandi eventi, sport, turismo e moda, Alessandro Onorato: “Questo progetto ha il merito di mettere in luce la natura educativa del Bioparco, uno dei luoghi più attraenti della nostra città, che intendiamo valorizzare ancora di più nell’immediato futuro anche dal punto di vista turistico”.

Prima di partire, l’ambasciatore israeliano ha voluto condividere una riflessione con i giornalisti: La Bibbia non è solo un libro religioso, è il fondamento culturale e ideologico della civiltà occidentale. Lo studio della Bibbia dovrebbe essere incrementato nelle scuole, non necessariamente con un approccio religioso ma culturale”.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.