La bellezza della Vergine dell’Anglona e il borgo storico di Tursi affascinano la designer polacca Natasha Pavluchenko: ecco il suo omaggio

Sabato 6 agosto 2022di fronte alla medievale Basilica di Nostra Signora Regina d’Anglona a Tursi(21:00) sarà presentato due collezioni disegnate dalla designer polacca Natasha Pavluchenko.

Entrambi sono uno omaggio alla storia e a due città molto caro al designerraccontare e disegnare una moda senza tempo che nasce dal cuore di chi l’ha creata e rappresenta il fil rouge che unisce la moda con la storia e l’arte.

Una serata eccezionale sarà quella del 6 agosto, dove due città apparentemente così lontane ma in fondo così vicine si incontreranno per celebrare la loro storia attraverso la moda.

Organizzato da Comune di Tursiguidato dal sindaco Salvatore Cosma con il supporto di:

  • Presidenza del Consiglio Regionale della Basilicata;
  • Confartigianato Imprese Matera;

Il numeroso pubblico che sarà ospitato per l’evento è composto da Personalità istituzionali italiane e polacchepresenterà il sindaco di Bielsko-Biala, Jaroslaw Klimaszewski insieme al vicesindaco Adam Rusniak e tre delegati dell’Assessorato alla Cultura e alla Promozione.

Natasha Pavluchenko, ideatrice artistica dell’evento presenterà con le due raccolte vogliono essere un omaggio alle due città che hanno un posto speciale nel suo cuore.

  • Il primo in ordine di apparizione, da titolo “Maria di Anglona” e rappresenta a omaggio alla città di Tursi e Santa Maria di Anglona, ​​testimonianza di come la storia influenzi e stimoli la moda.

Durante il suo viaggio in Basilicata, Natasha Pavluchenko è rimasta colpita dalla bellezza della Vergine dell’Anglona, ​​dal borgo storico di Tursi con la sua splendida collegiata di Santa Maria Maggiore a Rabatana.

Ed è proprio la “Pala dell’Altare Maggiore” risalente al 1700 e posta oggi accanto alla Vergine che ha ispirato le 10 creazioni della collezione che sarà possibile ammirare.

  • La seconda collezione advert apparire su catawalk, intitolato “Eterna” è un omaggio di Natasha Pavluchenko alla sua città, Bielsko-Biała, dove vive e dà spettacolo alla sua ispirazione e il cui nome evoca il colore bianco.

L’etimologia del nome deriva probabilmente dal fiume Biała che significa “bianco” per il colore dell’acqua – bianca, limpida e limpida; anche altri studiosi associano il nome della città al candeggio del lino.

Entrambe le collezioni sono state presentate advert Altaroma, in due numerous edizioni nell’ambito dell’evento Worldwide Couture e durante la prima edizione dell’UrBBan Fusion. Artwork & Trend Competition, che si tiene a Bielsko-Biala.

Natasha Pavluchenko ha detto:

“Per molto tempo, guardando il mondo ho cercato qualcosa che mi aiutasse a fare il passo successivo per le mie creazioni.

Ho trovato questo passaggio qui a Tursi dove, guardando negli occhi l’effigie della Madonna, ho avuto l’ispirazione per creare una collezione che sarà la traduzione più profonda dell’intimità interiore e della propria condizione umana”.

Di seguito la locandina con i dettagli dell’iniziativa.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione del Tribunale n. 473)

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.