“La strada per lo sport di base è l’ospitalità. Il calcio supera alcune barriere”

Renzo Ulivieripresidente diAssociazione Italiana Allenatori Calcioa Lamezia Terme, in occasione di un’iniziativa promossa nell’ambito della “Giornata Mondiale del Rifugiato”, ha parlato del sistema calcio e del rapporto con il sociale: “Nel calcio di base l’accoglienza è di attualità, la mescolanza di tradition e origini numerous . In questo nostro Paese la politica ha commesso l’errore di affrontare questo tema in modo non umano, perché se siamo umani la strada è solo quella dell’accoglienza.Lo sport di base, invece, insegna ai giocatori a essere una squadra .Fare del bene è interesse comune”.



Lo sport, e in questo caso il calcio inteso come strumento di socializzazione ma anche di integrazione. Durante l’incontro, advert esempio, è stato sottolineato quanto accaduto advert alcuni giovani che ora suonano in Germania, dove si sono riuniti alle loro famiglie. «Tutto questo sfruttando – hanno sostenuto i responsabili della mediazione tra profughi e società dilettantistiche locali – la prima adesione a Lamezia», o come è successo per i figli di «esponenti della criminalità organizzata, che hanno confiscato i beni in cui le nostre attività , ritrovato a giocare con i nostri ragazzi, perché il calcio supera certi steccati”. Queste le dichiarazioni riportate daMANEGGIARE.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.