Le ONG per il benessere degli animali chiedono un commissario Ue per il benessere degli animali

Il benessere degli animali deve trovare un posto al tavolo della Commissione europea. Nominare un commissario incaricato in modo specifico è ciò che si propone di fare la campagna #EUforanimals. “Al di là delle lodevoli riforme nazionali, è nella dimensione europea che prendono forma concreta alcuni diritti, non solo delle persone, ma anche degli animali. Pertanto questa campagna si sta muovendo nella giusta direzione: prendere atto del profondo cambiamento culturale in atto e, per così dire, “istituzionalizzare” la forte e crescente sensibilità dell’opinione pubblica europea verso il benessere degli animali. “A questo scopo io personalmente e l’associazione che ho l’onore di presiedere diamo e continuerò a dare tutto il possibile sostegno”, ha affermato Michela Vittoria Brambilla, parlamentare, presidente della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente e della Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali, nell’intervento al convegno “Il benessere degli animali nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”.

LA CAMPAGNA SUPPORTATA DA 40 ASSOCIAZIONI ANIMALISTE EUROPEE

L’incontro è stato organizzato a Roma per dare impulso alla campagna, sostenuta da una quarantina di associazioni europee, che chiede anche di mettere in luce la responsabilità del benessere animale tra quelle del commissario europeo alla Salute. Brambilla ha dichiarato di condividere senza riserve gli obiettivi della campagna #EUforanimals, che finora ha ricevuto il sostegno di 182 eurodeputati di vari gruppi e 173.000 cittadini: “Rendere esplicita, fin dal nome, la responsabilità del commissario e direttore generale competente per benessere animale non è un ritocco cosmetico, ma un fatto politico che darà oggettivamente maggiore attualità alla questione che ci sta a cuore e aiuterà a consolidarne l’attualità, dettata dalla logica, all’ambito della salute (che è una e la uguale per tutti, uomini e animali) e non a quello produttivo (che riguarda principalmente interessi particolari)». Nei mesi scorsi l’argomento period già stato affrontato in Ue con un’interrogazione orale. Coloro che intendono sostenere la campagna possono firmare la petizione sul sito https://www.euforanimals.eu/it. (nella foto sopra l’immagine di una campagna)

Su 24zampe: Animalisti alle Regioni: per le date di caccia seguire le linee guida Ue

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.