Le videochiamate in carcere, la cittadella dello sport e le Varesotte su Rai nel podcast del 15 settembre


La notizia di giovedì 15 settembre

Il cappellano del carcere di Busto Arsizio esulta: “Più telefonate e okay alle videochiamate per i detenuti”

Stabilizzazione delle videochiamate e aumento delle telefonate per i detenuti. Questo il risultato ottenuto da don David Maria Riboldi, cappellano del carcere di Busto Arsizio, e dalla radicale Rita Bernardini che ha potuto finalmente sospendere lo sciopero della fame iniziato un mese fa. Una battaglia iniziata prima dell’property e finalizzata a rendere più umano l’ambiente carcerario, sempre più una bomba a orologeria tra affollamento, diritti negati, restrizioni covid e strutture spesso inadeguate. Il capo del Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi ha annunciato che sono state accolte le richieste avanzate da molti esponenti della società civile. Si attende ora una circolare per la ratifica di story decisione. Inevitabile l’esultanza del cappellano di Busto che da tempo si batte per fare delle carceri luoghi dove si punta davvero alla rieducazione dei condannati e non semplici gabbie dove l’unica cosa che conta è la punizione.

In arrivo due milioni e mezzo di euro per la nuova cittadella dello sport di Gallarate

E’ ufficiale: il progetto per la cittadella dello sport in by way of dei Salici a Gallarate è stato approvato per 2 milioni e mezzo di euro grazie a un finanziamento del PNR. La giunta di Andrea Cassani lo progettò nell’space delle Azalee dove oggi sorge lo stadio Azzurri d’Italia e i lavori comprendono sia la parte interna che quella esterna. Il finanziamento Pnrr finanzierà i lavori del primo blocco che comprende, tra l’altro, due campi polivalenti all’aperto per basket e pallavolo, un campo polivalente, utilizzabile anche per calcetto, spogliatoi e aree di servizio e aree sportive inclusive del quartiere. C’è una seconda parte dell’opera, denominata “cluster 2”, che comprende la pista di atletica, l’illuminazione, gli spogliatoi e, infine, parte delle tribune per lo stadio. Il tutto in una superficie di 26mila e 300 mq.

Stupro sul treno a Venegono Inferiore, la vittima parla in aula

Si faccia avanti per accertare la responsabilità della doppia violenza sessuale avvenuta sul treno e nella sala d’attesa Nord lo scorso dicembre tra Tradate e Venegono Inferiore. Nell’ultima udienza a Varese, una delle due vittime non ha riconosciuto l’unico imputato presente nella gabbia. Stesso copione anche per le foto segnaletiche esibite in aula dove invece è stata indicata una terza persona come presente al momento dei fatti. Adesso in aula sarà importante ascoltare anche la seconda vittima che sarà accompagnata dalla polizia in aula il prossimo 27 settembre. Un colpo di scena che segna punti a favore della difesa dopo quello messo a segno di recente nell’incidente probatorio: dai take a look at sul DNA dei capelli presenti in un copricapo sequestrato all’abitazione di uno dei due indagati, infatti, non emergono collegamenti con i due ragazzi fermati dai carabinieri e che secondo il pm sono loro i responsabili delle violenze sessuali.

Letizia, Carolina ed Elisa vincono 60mila euro in Chain Response su Rai1

Ancora campioni e con 60mila euro in più in tasca. I tre giovani studenti della provincia di Varese mercoledì 14 settembre hanno bissato il successo della prima puntata del sport present di Rai1, “Reazione a catena”, condotto da Marco Liorni. “Le tre e un quarto”, Letizia Bianchini di Venegono Inferiore, Carolina Iadanza di Lonate Ceppino ed Elisa Ferrazzano di Cislago hanno vinto il montepremi di 60mila euro, che si aggiunge ai 1100 euro della prima serata.

Lo stadio Masnago sarà la sede del Corsa Città di Varese

I prossimi 7, 8 e 9 ottobre Varese ospiterà la Varese Metropolis Run, una tre giorni sportiva aperta a tutti, dai campioni ai più piccoli. La sede sarà allo stadio Masnago dove è prevista la presenza di tante associazioni di diversi sport e avenue meals. Varesenews seguirà anche il ricco programma di eventi spiegato dal presidente di Sport + Secano Colombo, organizzatore dell’evento.

Tre Allegri Ragazzi Morti e Cor Vento in concerto a Varese: “In scena il nostro viaggio nella musica”

Si conclude a Varese il tour dei Tre Allegri Ragazzi Morti e Cor Veleno. Dopo cinque mesi in giro per l’Italia, le due band, tra le più influenti del panorama musicale italiano, arrivano in provincia con quella che si può definire un’esperienza artistica unica, originale e incredibile. Sul palco del campo sportivo di San Fermo, Davide Toffolo, Grandi Numeri (Giorgio Cinini) e le rispettive band porteranno i brani di “Meme Okay Extremely”, l’album nato da una fortunata alchimia che ha visto i due gruppi unirsi. L’appuntamento è per sabato 17 settembre all’interno del pageant Strade Sonore, evento organizzato dalla Cooperativa Naturat di Varese nell’ambito del progetto Re-Begin che dalle 14 vedrà incontri, laboratori e attività presso il campo sportivo San Fermo di Varese.

Puoi ascoltare il podcast sulle piattaforme Spreaker, Spotify


Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.