lega del cane riscuote debiti spese veterinarie

Il debito della sezione Pescara della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, che da anni gestisce il canile comunale, è un debito di quasi 20mila euro.

Debiti sostenuti per sostenere le spese veterinarie, in particolare per gli animali recuperati, in particolare i gatti che non sono coperti dalla convenzione del comune. Animali randagi, malati o feriti a seguito di un incidente a cui si aggiungono le spese con cui la Lega sostiene tanti cittadini da non avere soldi per curare i propri animali. Di quei 20.000, 7.000 sono quelli che sono andati in quel canile il cui destino è appeso a un filo ormai da tempo. Per due anni, con il covid, la raccolta fondi period impossibile e oggi la situazione è drasticamente peggiorata. È quindi a tutti che la Lega chiede aiuto, anche con piccole donazioni che, sottolinea l’associazione, per essa fanno la differenza.

È sulla pagina social che la Lega per la difesa del cane dichiara apertamente il dramma in cui pagano i conti ed è anche l’occasione per ringraziare tutti coloro che ogni giorno donano crocchette, farmaci e tutto ciò che può sostenerle, anche a lungo adozioni a distanza. “Senza di te non sarebbe possibile fare quello che facciamo”, sottolinea. “Siamo qui per chiedervi ancora una volta aiuto, perché solo insieme possiamo uscire da questa situazione – proseguono i suoi rappresentanti -. Abbiamo scelto di condividere la nostra crisi economica con la massima chiarezza, con questo schermo, come ce lo abbiamo inviato nella nostra chat di gruppo, perché voi destiny parte del gruppo, in particolare il nostro debito veterinario, che come potete vedere è clamoroso. Di questi quasi 20mila euro di buco, precisiamo che circa 7mila euro sono relativi a treatment che abbiamo sostenuto per i cani in canile, e che quindi vengono rimborsati a breve e dal Comune di Pescara con cui abbiamo un accordo. E gli altri 13mila euro sono spese che chiamiamo ‘canili additional’, ovvero spese che sosteniamo per animali di privati, poveri, cittadini in difficoltà, ma soprattutto animali e in particolare gatti, gravemente danneggiati da investimenti che richiedono onerose operazioni e lunghe degenze ospedaliere. I due anni di covid ci hanno messo in ginocchio impedendoci di fare eventi e cene che ci hanno sempre aiutato in queste circostanze, e anche aumentando il numero di cittadini in difficoltà economica che abbiamo aiutato. Nelle nostre possibilità quando sappiamo di fare la differenza tra la vita e la morte di un animale, non abbiamo mai detto di no. Abbiamo sempre aiutato chi chiedeva aiuto, ma ora abbiamo bisogno che la città ci sostenga”.

“Sappiamo che lo farai, perché Pescara ha sempre sostenuto i suoi animali e lo abbiamo imparato quando venivi di notte, con la città bloccata, sotto l’alluvione, uno alla volta, a far tenere i cani a casa durante ogni piena del fiume. – sottolinea l’associazione -. Quella sera abbiamo appreso che quando c’è bisogno, Pescara c’è. Ce lo avete ricordato spesso, siete stati tutti meravigliosi anche con la colletta che abbiamo inviato in Ucraina. Ma ora abbiamo bisogno della nostra città “. Un submit lungo che si chiude con tanto di pesca: “grazie siete molto calorosi” e se proprio non potete donare allora l’invito è quello di condividere il submit pubblicato in modo che possa raggiungere più persone possibili.

Per chi volesse dare il proprio contributo lo può fare versando direttamente sul conto corrente della Lega con causale conto “aiuto veterinario ‘canile additional’ Iban IT 90 K 02008 15408 000103584963 intestato alla Lega del cane Pescara. La donazione può essere fatta anche tramite paypal sempre con lo stesso motivo oppure recandosi direttamente in canile dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 17 tutti i giorni: anche nei giorni festivi.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.