Macelli con videosorveglianza contro la sofferenza degli animali

La Spagna sta diventando sempre più sensibile al benessere degli animali. Il decreto legge appena approvato dal governo è il primo, si spera di tanti, approvato in Europa

Foto di Shutterstock

Quando mettiamo nel piatto una bistecca di manzo, maiale o altro animale non pensiamo alla sofferenza vissuta da quell’essere vivente, cresciuto esclusivamente per essere ucciso e poi mangiato poco dopo. Quella carne, ovunque venga acquistata, è vista nella mente della maggior parte delle persone come un alimento banale e non come parti di un corpo vivente fatto a pezzi per le esigenze del mercato. Tuttavia, queste sono le regole di un mercato multimiliardario, e l’unica cosa che si può fare per gli sfortunati animali è dare loro una vita e una morte almeno dignitose. Con questo obiettivo il governo spagnolo ha approvato una legge, la prima del suo genere in Europache costringerà i mattatoi a installare divinità sistemi di videosorveglianza che avrà il compito di riprendere tutte le fasi della macellazione, così da evitare inutili sofferenze agli animali nelle ultime ore della loro vita.

Questa regola pone la Spagna in prima linea in Europa in questo campo e, oltre a garantire il benessere degli animali durante il loro passaggio ai macelli, migliora anche le garanzie di sicurezza alimentare per i consumatori”, ha affermato il ministro dei consumi, Alberto Garzon. Il decreto, ha poi precisato in conferenza il portavoce dell’esecutivo, Isabel Rodri’guez, “è stata oggetto di convenzione con il settore“Si tratta di “un primo passo, necessario e importante, per innalzare gli customary del benessere animale nei macelli”, ha commentato Guillermo Moreno, direttore esecutivo di Equalia, Ong che ha fatto campagna per la riforma.

Tuttavia, altri governi stanno seguendo le orme di Madrid. Inghilterra, Scozia e Israele hanno già stabilito sistemi simili. Le telecamere, ha affermato il ministero in una nota, dovranno coprire “impianti in cui si trovano animali vivi, comprese aree di scarico, corridoi di trasporto” e aree in cui gli animali vengono storditi e dissanguati. Inoltre, gli operatori dei macelli dovranno conservare queste immagini in modo che le autorità possano effettuare i controlli successivi. I grandi macelli avranno un anno per conformarsi, mentre quelli piccoli ne avranno due.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.