Maria Rita Parsi conclude in bellezza il viaggio nel pensiero dei Filosofi lungo l’Oglio

Un viaggio lungo quasi due mesi di incontri, riflessioni, scoperte con le migliori menti del pensiero contemporaneo: la diciassettesima edizione di Filosofi lungo l’Oglio si chiude con l’imperdibile appuntamento in compagnia di Maria Rita Parsi, madrina del Pageant, domenica 31 luglio, a Lograto (Brescia) presso Villa Morando (by way of Calini 9) alle 21.

Maria Rita Parsi conclude in bellezza il viaggio nel pensiero dei Filosofi lungo l’Oglio

L’ultimo appuntamento dedicato al tema di quest’anno, “Dire Io”, si intitola “D’Io. La Divinità dell’Identità” e vedrà come protagonista Maria Rita Parsi, ospite abituale della mostra, sin dalla sua nascita. Parsi svolge da anni un’intensa attività didattica e formativa come psicologo e psicoterapeuta presso università, istituti specializzati e associazioni non-public. Ha fondato e dirige la SIPA (Scuola Italiana di Psicoanimazione) e ha dato vita alla Fondazione Movimento Bambino Onlus, oggi Fondazione Fabbrica della Tempo e al Movimento Bambino Onlus, istituzione culturale nazionale e internazionale per la tutela giuridica e sociale dei bambini, per la diffusione della Cultura per l’infanzia, per la formazione dei formatori.

Nel 2012 è stata eletta nel Comitato delle Nazioni Unite per i diritti dell’infanzia, organismo con sede a Ginevra, che ha il compito di verificare che tutti gli Stati aderenti alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia rispettino i propri obblighi. Dal 2016 è Membro del Consiglio delle Donne del Pontificio Consiglio della Cultura, presieduto da SE il Cardinale Gianfranco Ravasi. È coordinatrice e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Umanistica: Psicoumanitas dal 2008 advert oggi. Lei è stato insignito del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica dal Presidente della Repubblica. Scrive su quotidiani (“Il Giorno”, “Il Messaggero”, “Il Resto del Carlino”, “La Nazione”), periodici (“Oggi”, “Confidenze”) e riviste specializzate (“Riza Psicosomatica”, “Educare 0 -3”). Lei è vicepresidente della giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente. Hai pubblicato oltre cento opere tra saggi, romanzi e ricerche.

Durante la serata ci sarà anche la premiazione della seconda edizione del concorso artistico realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia, rivolto a studenti, alunni e docenti: tra le 5 opere finaliste, l’opera che più riflette il tema del competition “Dire Io”. Il vincitore sarà individuato dalla giuria appositamente costituita, alla presenza del professor Paolo Sacchini, storico e critico dell’arte, nonché docente dell’Accademia. Il premio messo a disposizione dalla Fondazione Filosofi lungo l’Oglio consiste in una dotazione di € 1000. Seguirà la consegna degli attestati ai quattro finalisti, tra i quali spicca il destinatario della menzione speciale del pubblico.

Verso il futuro

Come di consueto, al termine dell’incontro, la parola chiave attesa della XVIII edizione del Pageant dei Filosofi lungo l’Oglio sarà annunciata dalla direttrice scientifica del Pageant, Francesca Nodari, in concerto con Maria Rita Parsi.

In caso di maltempo l’evento si terrà presso la Parrocchia di Ognissanti (by way of Fratti 19). L’incontro è libero come di consueto, con possibilità di
contribuire con un’offerta gratuita per sostenere il competition e le attività della Fondazione.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.