Peste suina: 60 animali uccisi allo stato brado a Urzulei

L’attività dell’unità di progetto per l’eradicazione della peste suina africana prosegue senza sosta. Advert Urzulei, durante le consuete operazioni di ricerca e spopolamento dei cinghiali illegali, sono state catturate e uccise le squadre composte da personale del Corpo Forestale, Forestas, Asl e dell’Istituto Zooprofilattico, in collaborazione con la Questura di Nuoro, 60 non iscritti nello stato civile e per i quali non è stato possibile risalire al proprietario.

Gli animali, privi di tracciabilità e controlli sanitari, erano destinati al mercato illegale di prosciutti e salumi e avrebbero potuto rappresentare un rischio elevato per la sicurezza alimentare dei consumatori. Si tratta inoltre di maiali che vivevano in contesti marginali in condizioni davvero critiche, denutriti e affetti anche dalla scarsità d’acqua senza alcun rispetto per il benessere animale, alcuni sottoposti a interventi cruenti come la castrazione e con probabile uso incontrollato di droghe.

“L’accelerazione raggiunta in questi anni nelle attività di contrasto alla peste suina – commenta il presidente della Regione, Christian Solinas – è sotto gli occhi di tutti e ha ricevuto pieno riconoscimento dalle istituzioni europee. Il coordinamento dell’unità di progetto, e la il lavoro di tutti gli operatori impegnati quotidianamente sul campo, è stato ed è determinante e ci permette di guardare al futuro con ottimismo dopo tanti sacrifici.Abbiamo saputo modernizzare la campagna di eradicazione apportando tutte quelle correzioni necessarie per arrivare a definire un certo percorso verso la fantastic dell’embargo sulla carne di maiale, risultato mai raggiunto prima. La Sardegna è diventata un esempio virtuoso per altre regioni che oggi devono fare i conti con la diffusione del virus”.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.