Salute e sport, il convegno sull’importanza della medicina

L’importanza della medicina nello sport a qualsiasi livello, da quello amatoriale a quello agonistico, olimpico, attraverso il fondamentale contributo dei medici sportivi, che parte dalla tutela della salute dello sportivo e prosegue con la certificazione di idoneità allo sport, l’indispensabile programmazione dell’alimentazione sportiva, screening, pronto soccorso sportivo. Tutti temi di cui si è parlato oggi, in Consiglio regionale della Campania, durante il primo appuntamento del neocostituito «Consiglio regionale permanente per i problemi della nautica e degli sport acquatici». Il convegno, dal titolo “Il ruolo della medicina sportiva nella politica sanitaria”, è stato organizzato dall’Ordine dei Medici Sportivi di Napoli. Tra le novità è emersa anche la nuova “Associazione dei circoli nautici della Campania”, che conta 17 società più l’Associazione Sportiva Medica.

«Ci ​​è stato detto che il presidente Malagò è rimasto molto colpito da questa iniziativa dell’associazione – racconta Vincenzo Russo, presidente dei medici sportivi del Napoli -. Il modello potrebbe essere replicato nel resto d’Italia». «Non si può parlare di sport – prosegue – senza parlare di medicina dello sport. Siamo i promotori dell’esercizio fisico, sia controllato che prescritto. L’esercizio fisico è un farmaco gratuito e, come tutti i farmaci, deve essere prescritto da un medico sportivo. Diffondiamo questo messaggio. Siamo pronti advert accettare tante proposte per avviare un discorso duraturo e proficuo». «Oggi – cube l’onorevole parlamentare Franco Picarone, presidente del consiglio regionale permanente per i problemi della nautica e degli sport acquatici – vogliamo sottolineare soprattutto il ruolo della medicina dello sport per la pratica dello sport che riguarda tutti a tutti i livelli. Sono questi i primi passi del consiglio (che durerà per tutta la legislatura in corso) che presiedo, istituito con legge regionale di cui sono firmatario. Chi fa sport, dilettantistico o meno, ha bisogno dell’aiuto di un medico sportivo e dei certificati di idoneità. E serve anche una commissione che si occupi degli appelli di chi non li riceve. Ma oggi è da sottolineare l’importanza del ruolo della medicina dello sport, che serve a far crescere l’intero movimento dello sport».

«In Consiglio regionale – prosegue Picarone – abbiamo votato un provvedimento con il quale è stato istituito un fondo con voucher che consenta ai bambini, fino a 11 anni e che vivono in famiglie a basso reddito, di essere accompagnati a praticare sport e usufruire delle palestre e strutture gratuitamente. Curiamo la pratica dello sport a tutti i livelli, cercando di incentivarla, perché sappiamo che la pandemia è stata un duro cease per tutti. Dobbiamo riprenderci un po’ di vita partendo dallo sport, che insegna noi tanto». «L’obbligo di sottoporsi alla visita medica, per chi svolge attività agonistica, è ormai consolidato – ricorda Agostino Felsani, vicepresidente del Comitato Regionale Campania della Fisi e delegato regionale della Fisn -. È un obbligo imprescindibile, fondamentale per preservare gli atleti. È anche un modo per coprire, monitorare, una grande fascia di età giovanile che si spera possa dedicarsi sempre di più all’attività agonistica. Praticamente è uno screening sanitario, a prescindere dall’attività sportiva, che credo sia importante nel nostro Paese». Presenti all’evento, tra gli altri, il direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport dell’Università Vanvitelli, Marcellino Mondail professore di medicina dello sport dell’Università di Tor Vergata, Pierluigi Gargiulo, il medico dello sport e direttore del reparto di Cardiologia-Utica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli, Ciro Mauro, il segretario generale dell’Assemblea parlamentare del Mediterraneo, Sergio Piazzi e il L’atleta paralimpica Matilde Lauria.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.