Sempre più veneziani portano i loro animali in vacanza, una lista d’attesa di un mese per ottenere il passaporto

Già 372 passaporti pet rilasciati dal 1 gennaio advert oggi nel territorio dell’Ulss 3. E, per chi prenota ora, la lista d’attesa è lunga: si va a high quality luglio. Sempre più veneziani scelgono di portare in vacanza i propri animali domestici. Cani, gatti e persino furetti (di questi ultimi, in totale si contano una trentina di passaporti nel territorio).

«Si tratta di un documento obbligatorio per recarsi all’estero, perché è l’unico documento di riconoscimento ufficiale dell’animale, in cui sono riportati i trattamenti sanitari e lo stato di salute – spiega Carmine Guadagno, direttore dell’UOC Veterinaria Space C dell’Ulss 3 Serenissima -. Un numero così elevato di passaporti rilasciati in questi mesi è anche indice di uno stato di benessere e della qualità di vita degli animali della zona». Fino a high quality luglio sono già stati prenotati altri cento passaporti, segno che molti veneziani porteranno con sé in vacanza i loro animali domestici.

Colpo di calore: le razze più a rischio

Cani e gatti che necessitano di attenzioni particolari, soprattutto viste le temperature estive, perché potenzialmente soggetti a colpi di calore o colpi di sole. Tra gli animali più a rischio vi sono le razze brachicefale per la loro condizione anatomica. Advert esempio quelli con il naso appiattito (gatti persiani, bulldog francesi, carlini, shitzu, ecc.), quelli più grandicelli e i cuccioli. Non trascurare il mantello: il nero attira il calore, ma gli animali bianchi con le mucose più rosee sono ugualmente sensibili.

Come prevenire il colpo di sole o di calore negli animali? Ulss 3 consiglio:

  • Evita spostamenti o passeggiate non necessari nelle ore più calde e, se impossibile, fai soste all’ombra.
  • Evitare l’esposizione diretta degli animali al sole e alle strade asfaltate. Non tenerli legati dove non c’è ombra.
  • Porta sempre con te dell’acqua e un asciugamano o un asciugamano per bagnarli e raffreddarli.
  • Non lasciare mai animali in macchina, anche con i finestrini aperti o all’ombra.
  • Se porti animali in spiaggia, tienili al riparo dal sole e dalla sabbia calda.
  • Non esporre gli animali al contatto diretto con l’aria condizionata o il ventilatore. Quest’ultimo, meglio posizionarlo verso il muro e mai davanti advert esso.

Come riconoscere e cosa fare in caso di esaurimento da caldo o sole?

Mentre il colpo di sole è più intuitivo, il colpo di calore è più difficile da riconoscere. L’animale appare irrequieto, ansimando, respirando affannosamente, crollando. Non sudano, quindi non perdono il calore corporeo in eccesso. Ulss 3 consiglio:

  • Portare l’animale in un luogo fresco, in una zona ombreggiata e ventilata, lontano dalla confusione.
  • Fai degli impacchi con un asciugamano bagnato, ma l’acqua non deve essere congelata. Iniziamo a bagnare l’animale dalla testa, dalla fronte e progressivamente andiamo verso il collo, la schiena, gli arti e, infine, l’addome.
  • Fallo bere, ma non forzarlo. L’acqua non deve essere fredda.
  • Rinfrescalo lasciandolo arieggiare.
  • Chiama un veterinario.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.