Sport senza barriere… dentro e fuori dal campo

La squadra di pallavolo

Nato per divertimento, da un pallone inseguito con tanto entusiasmo, “Senza barriere” è la realizzazione di un concetto semplice: quello di squadra, applicato anche fuori dal campo. Un’associazione in continua crescita, che dopo due lockdown ha visto aumentare il numero di volontari, attori e progetti. Le squadre, inizialmente due (calcio disabili e multietnico), sono diventati tre lo scorso anno, grazie alla new entry di pallavolo, nato per iniziativa di un gruppo di giovani. Tante le collaborazioni con altre realtà sportive: dal rugby all’atletica leggera, dalle bocce alle arti marziali. Vinti due prestigiosi concorsi: “Fratelli di sport” del Coni e “Scrivere Altrove” della Fondazione Nuto Revelli. Networking (o lavoro di squadra, appunto) con Caritas, Movimento dei Focolari, Consorzio Monviso Solidale, Anolf, Infor Elea, Cooperativa Orso, Revolution Fossano. E poi il Torneo don Oreste Benzida cui tutto è iniziato nel 2012, e che questo sabato toccherà la decima edizione.

Sullo sfondo, ovviamente, la fatica. Molto, considerando che l’associazione è gestita interamente da volontari. Ma scritto sempre da un sorriso, sudato e soddisfatto, come alla high quality di ogni gara. Purtroppo uno sforzo ancora insufficiente per risolvere un grosso problema: un campo da calcio in cui giocare partite e allenamenti a Fossano. L’ostacolo riguarda la squadra multiculturale, quest’anno seconda classificata nel campionato CSI. Un group che vanta oltre 20 membri con origini da tutto il mondo. Un dna migratorio che, ironia della sorte, la costringe advert emigrare sempre: alla frazione Maddalene (costretta in campo ridotto, a 8) per gli allenamenti e anche fino al Bandito per giocare le partite di campionato. Le complicazioni logistiche (costi e tempi di trasporto) non sono di poco conto. A questi si aggiunge la perdita, per l’intera città, di una realtà sportiva accessibile a tutti. Una sconfitta inaccettabile, ingiusta.

La mancanza di playground cittadini è risaputa, ma con un po’ più di volontà e collaborazione (“gioco di squadra”, appunto) si potrebbe trovare una soluzione.

Nel frattempo l’associazione continua a crescere. E con lei gli impegni ei costi. Sarebbe molto utile l’aiuto della collettività (privati, associazioni, Comune). Maglie, palloni, borracce, coni. Per trovare tutto questo materiale, l’associazione sta facendo ogni sforzo. Qualche volontario e sponsor in più però non farebbero male (per la squadra di calcio a 11 stiamo cercando anche un manager-allenatore). Le sfide non mancano, chiunque voglia diventare uno di noi sarà sempre il benvenuto.

Se vuoi conoscerci ci trovi qui: Fb e Instagram: Sport Senza Barriere APG23 – ASD Onlus; posta: sportenzabarriereasd@gmail.com – tel. 348.2151852 (Claudio) 331.5464310
(Stefano).

10° Torneo Sportivo “Don Oreste Benzi”

Sabato 24 settembre al by way of il 10° Torneo sportivo “Don Oreste Benzi”. Appuntamento dalle 14.00 alle 18.30 presso il Condominio Solidarietà – Casa Familiare “San Paolo” (by way of Orfanotrofio 12).
Programma della giornata:
14:00 luogo d’incontro;
14:15 inizio del torneo speciale di calcio a 5, ping pong, seaside volley;
14:30 inizio del torneo di calcio a 7 in by way of Fornace, giochi bambini, inizio bocce/tai-chi;
17:30 high quality dei tornei;
17:45 premi.
Per l’iscrizione il costo è di 5 euro, advert eccezione del seaside volley (50 euro a squadra). Il torneo culminerà con premi, rinfreschi e una piccola lotteria.
La maglia ufficiale del Torino FC, autografata da tutti i granata, gentilmente offerta da Luca Gemello (guarda la foto) e quella del quarto portiere della Juventus, Marco Raina. Il ricavato dell’asta e della lotteria andrà a sostegno dell’associazione Sport Senza Barriere. Per la maglia del Gemello è già arrivata un’offerta di 500 euro da un consorzio di simpatizzanti. Sono previsti aumenti.

Sport senza barriere Maglia autografata da Luca GemelloGli organizzatori esprimono un ringraziamento particolare alla Casa Famiglia “San Paolo” e al Condominio Solidarietà per l’ospitalità.
Per information e iscrizioni 348.2151852 (Claudio).
Inoltre, quest’anno Don Benzi avrà anche uno spazio per i più piccoli, che potranno giocare a pallavolo, calcio e ping pong… e fare tante nuove amicizie. Per iscriversi al torneo di ping pong rivolgersi advert Adriano Ramonda (348.7030166); per pallavolo, calcio e attività speciali dai 3 ai 7 anni contattare Marcella (342.5683257). Verrà richiesto un contributo di 1,50 euro che comprende la merenda con gelato e la maglia del torneo.

Leave a Comment

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.