Trascinati in spiaggia tra i bagnanti intenti a scattare foto: animalisti furiosi dopo il video dello squalo in Sardegna

Alcune persone sono state filmate mentre trascinavano il piccolo squalo blu in evidente pericolo sulla riva, che è stato poi rilasciato. Il video, diventato virale, ha suscitato la rabbia degli attivisti per i diritti degli animali che accusano i bagnanti del reato di abuso di animali.


Mettilo nell’acqua! ” gridano diversi bagnanti sulla scena, vedendolo squaloin difficoltà, dibatte battigia. Nei giorni scorsi un piccolo esemplare di squalo blu – ha anche detto squalo blu -, probabilmente disorientato a causa del maltempo, si è ritrovato in acqua bassa a pochi metri dalla spiaggia di Fontanamarenel sud di Sardegna. Un gruppo di passanti, invece di aiutarlo a risalire in mare, ha inizialmente pensato di trascinarlo fuori dall’acqua e di immortalarlo. Il video della puntata, diffusa da Cagliaripad.it, è diventata virale, suscitando il proteste del attivisti per i diritti degli animali.

Mentre alcuni, responsabilmente, hanno subito proposto a libera lo squalo e per assicurarsi che tornasse a nuotare nella giusta direzione, alcuni bagnanti decisero di sollevarlo per la coda e trascinarlo fino alla spiaggia, dove l’animale rimase qualche secondo, lottando a faccia in su, come mostra il video. Ciò che ha reso più indignati gli attivisti per i diritti degli animali è stato vederlo, nonostante l’ovvio sofferenza squalo, alcuni hanno perso tempo a scattare foto invece di attivare immediatamente i soccorsi. Alla advantageous, fortunatamente, lo squalo azzurro è stato rimesso in sicurezza in mare grazie all’intervento di alcune persone che hanno capito la gravità della situazione.

Per un selfie si è creata sofferenza per un animale già in grande difficoltà“, ha commentato advert esempio attraverso il suo profilo Fb ilattivista per i diritti degli animali Enrico Rizzi, il quale spiega di aver richiesto l’identificazione dei responsabili per procedere al rinvio. “Qui non si tratta di una studentessa del school, ma si tratta di un fatto penalmente rilevanteSimile anche la reazione del politico e attivista per i diritti degli animali Maurizio Lombardi Leonardi, che ha spiegato di averlo fatto”ha provveduto advert inoltrare denuncia alla competente Procura della Repubblica, nei confronti dei responsabili di story atto nei confronti di una povera creatura“.

Per le persone che hanno portato fuori dall’acqua lo squalo si potrebbe configurare l’ipotesi di un delitto maltrattamento degli animalicome richiesto daarticolo 544-ter cp.

L’articolo stabilisce per chiunque arrechi sofferenza advert un animale, “per crudeltà o senza necessità”, il reclusione da tre a diciotto mesi o uno bene da 5.000 a 30.000 euro. Ora le autorità dovranno chiarire se cosa sia successo Gonnesasulla spiaggia di Fontanamare, è proprio da considerarsi maltrattamento di animali.

Alcuni mesi fa uno squalo blu si è arenato Sicilia dopo aver dato alla luce 9 bambini. In tal caso il rapido intervento dei volontari del WWF e di guardia Costiera aveva assicurato la sopravvivenza degli squali. Se ci troviamo di fronte advert animali marini spiaggiati, la scelta migliore è sempre contattare per prima cosa autorità portuali locale, che attiverà il soccorso.

أضف تعليق

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.